Investment Product Performance & Accounting Cost System

La soluzione è stata realizzata per un Gruppo bancario che opera sul mercato internazionale dei capitali, nei finanziamenti immobiliari, nelle operazioni di finanza strutturata e nel private banking, con presenza diretta anche all’estero (New York, Londra, Parigi, etc.). Avevano bisogno di un nuovo approccio strutturato e “accountable” per il processo di riconciliazione del P&L contabile/gestionale. Questo processo come noto è un processo molto complesso e articolato rispetto a riconciliazioni più elementari (es. trade reconciliation) in cui il punto centrale è riuscire a “spiegare” la naturale differenza fra le risultanze che dipende dai diversi criteri di calcolo e contabilizzazione, isolando così le vere anomalie. Quanto più è fine il modello di riconciliazione tanto maggiore è la capacità di giustificare in automatico le differenze e individuare i reali problemi. Per questo motivo il cliente ha deciso di indirizzare questa problematica con Irion per avere una soluzione molto flessibile, in grado di acquisire dati da molteplici fonti, elaborarli giornalmente in tempi ridotti, applicare in automatico le regole di riconciliazione definite e produrre gli esiti del processo.

La Solution – Irion

Con Irion, è possibile implementare un sistema high performance con l’obiettivo di Irrobustire e mettere sotto controllo il processo di riconciliazione del P&L, garantendo tracciabilità, “accountability” e riduzione dei rischi operativi.

L’esperienza fatta nella realizzazione su Irion di un sistema di riconciliazione in ambito finanza in grado di confrontare e riconciliare il P&L calcolato nei sistemi gestionali con le risultanze contabili e spiegare le eventuali differenze, così da garantire che, al netto di differenti logiche di riconciliazione, i risultati siano tra loro coerenti. La riconciliazione ha come oggetto le principali forme tecniche presenti nel portafoglio di proprietà della banca quali ad esempio: Titoli, Derivati Listed, Derivati OTC.

La scelta di Irion in questo contesto è stata per il cliente la risposta vincente alle proprie esigenze, ha permesso in particolare di rivedere un processo in precedenza manuale, eseguire una riconciliazione più fine ed una analisi di maggior dettaglio, ampliando l’universo delle operazioni riconciliabili. La soluzione molto flessibile, in grado di acquisire dati da molteplici fonti, elaborarli giornalmente in tempi ridotti, applicare in automatico le regole di riconciliazione definite e produrre gli esiti del processo.

La soluzione offre all’utente la possibilità di consultare i risultati della riconciliazione aggregati in base a varie dimensioni (es. asset class, ias category di appartenenza, branch) su un apposito monitor (sintesi e dettaglio) e altresì di effetture operazioni di rettifica sui dati.Il tutto nell’ambito di un workflow di processo, tracciato e ricostruibile.

I Benefici

La soluzione mette a disposizione un processo di acquisizione, archiviazione ed elaborazione dei dati eseguito giornalmente in automatico, con tempistiche estremamente performanti. In particolare la soluzione è suddivisibile in due macro-componenti: Esecuzione parallela di più processi in automatico e un Motore di regole e riconciliazione.

Ultimata la prima fase, il processo ne sottopone gli esiti al motore di riconciliazione composto da un ricco set di algoritmi, dedicati per asset class e famiglia di appartenenza dello strumento finanziario.

La soluzione prevede infine un set di monitor (sintesi e dettaglio) finalizzati all’esposizione delle unità di processamento, all’analisi dei prezzi (andamentale quantitàprezzi per titolo, analisi  – presenza, invarianza, scostamenti, etc.), delta prezzi bidask , nuovi deal (OTC, Listed e Titoli), monitor rettifiche di fine mese, contabili o gestionali) e dell’esito della riconciliazione per ias category e asset class con dettaglio dei casi confrontabili (chiave di FO e di BO coincidente), non confrontabili (distinguendo i casi esistenti solo in FO oppure quelli presenti solo in BO) ed i casi che pur contribuendo al P&L è noto che non sono riconciliabili.

Grazie al progetto e con la disponibilità del nuovo sistema, la banca ha potuto automatizzare e documentare l’intero processo giornaliero, affinare alcune delle logiche di riconciliazione, gestire casi precedentemente non analizzati ma, aspetto ancor più interessante ha permesso riconciliare, al di sopra di una soglia di tolleranza l’81% dei titoli, il 96% degli OTC ed il 90% dei derivati listed.