Anti-Money Laundering Monitoring System

Case-Study-Money-Laundering[1]

La soluzione è stata realizzata per alcune tra le principali banche italiane ai primi posti per capitalizzazione, raccolta e impieghi, che già adottavano Irion in altre aree aziendali.

L’esperienza fatta nella realizzazione con Irion di una soluzione per automatizzare il processo di verifica della qualità e consistenza dei dati nella filiera di trasmissione dai sistemi alimentanti (anagrafe, partitari) al sistema AUI (Archivio unico informatico), come previsto dalla normativa in materia (decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231 e relative disposizioni di attuazione emanate dal Ministro dell’economia e delle finanze e dall’Unità di Informazione Finanziaria e dalle Autorità di vigilanza di settore).

La scelta di Irion in questo contesto è stata per i clienti la risposta vincente alle proprie esigenze e ha permesso in tempi estremamente ridotti di portare risultati immediati e consistenti.

La Solution – Irion

Il nostro cliente han percepito le peculiarità connaturate ad Irion anche confrontandosi con i responsabili di area in cui l’applicativo era già in suo:

  • capacità di acquisire in automatico e normalizzare i dati;
  • flessibilità nella definizione delle regole di matching;
  • possibilità di disegnare interfacce utente con monitor di riconciliazione e analisi dei dati “costruiti” su misura per le esigenze degli utenti.

Inoltre l’esperienza Irion e il forte radicamento nel mondo e sui processi di banca e finanza costituivano un ulteriore vantaggio competitivo in quanto garantivano la presenza di interlocutori in grado di comprendere agevolmente i business requirement e tradurli facilmente in una soluzione applicativa, riducendo così ulteriormente i rischi (e i costi) di progetto.

Hanno anche la necessità di rendere il monitoraggio automatizzato, continuo, tracciabile e ricostruibile. Gli obiettivi sono molteplici:

  • Definire controlli di merito sulle anagrafiche e sui movimenti tra i diversi sistemi aziendali;
  • Garantire la massima flessibilità nella definizione delle soglie di verifica e dell’introduzione di nuovi controlli;
  • Automatizzare l’importazione dei flussi con le registrazioni delle operazioni e con le informazioni anagrafiche sia lato contabile sia lato Archivio Unico;
  • Elaborare in automatico tutti i controlli;
  • Permettere l’analisi interattiva dei dati e la produzione di report strutturati da distribuire alle strutture preposte
  • Garantire la massima tracciabilità del processo e la sua ricostruibilità nel tempo.

Irion abilita una metodologia di sviluppo estremamente agile, basata su una logica agile di rapid prototyping che accorcia notevolmente la “tradizionale” fase di analisi iniziale a favore di cicli più veloci basati su brevi sessioni di analisi, prototipazione e design review. Questo approccio ha garantito un time to solution ridotto e ha permesso di concentrare maggiormente le energie del cliente sugli aspetti in cui il suo contributo è essenziale, evitando la dispersione di energie su aspetti più tecnici e infrastrutturali. Ciò ha permesso di ridurre il costo degli inevitabili ricicli e del tuning dei controlli in corso d’opera.

I Benefici

Il sistema permette inoltre di:

  • memorizzare in un repository strutturato i dati anagrafici di corredo
  • disporre di una user interface di analisi in cui l’utente accede per verificare i risultati e gestire le eventuali eccezioni memorizzando note ed intervenendo sui risultati
  • memorizzare in un repository i risultati dove vengono memorizzati i risultati delle elaborazioni e le logiche di calcolo utilizzate
  • visualizzare su una dashboard i risultati con  grafici andamentali dei risultati
  • report strutturati alla luce delle esigenze aziendali.

Con Irion è stato implementato un sistema all’interno del quale è possibile definire le regole di matching fra i paritari e il sistema AUI e tramite il quale effettuare una riconciliazione automatica dei dati secondo opportuni criteri di business.

Grazie al progetto i clienti che hanno scelto la soluzione dispongono oggi di un sistema flessibile, performante e automatico che ha permesso di rendere operativo il proprio modello di monitoraggio del sistema di Antiriciclaggio, assicurando una verifica dettagliata sull’applicazione della normativa emanata da Banca d’Italia.

La soluzione ha permesso di gestire rapidamente grandi volumi di dati e consentito la tracciabilità e ricostruibilità dei processi, permettendo, inoltre, la “lavorazione” contemporanea su partitari diversi senza rischi di sovrapposizione. L’intero processo è inoltre ampiamente documentato (fonti, business logic, algoritmi,..).