Risk Data Aggregation and Risk Reporting

office-22-e1523948008906[1]

La Sfida

La soluzione è stata realizzata per un importante istituto bancario italiano, una delle principali banche popolari operanti sul territorio con una struttura di oltre 300 sportelli.  Uno degli insegnamenti più significativi della crisi finanziaria globale iniziata nel 2007 è che le tecnologie informatiche e le architetture dei dati aziendali delle banche non erano adeguate a sostenere la gestione complessiva dei rischi finanziari –
e il nostro cliente era consapevole della necessità di non ripetersi di tali episodi in futuro.

La funzione rischi aveva da tempo predisposto un report molto articolato, composto da più sezioni, utilizzato durante gli incontri del comitato per avere una visione sintetica e strutturata dell’esposizione della banca alle varie categorie di rischio.

La generazione di questo report richiedeva però tempi significativi ed un impegno notevole in quanto realizzata esclusivamente mediante l’utilizzo di strumenti di produttività individuale e demandata inoltre ad alcune persone specifiche all’interno dell’organizzazione.

La generazione del report richiedeva molta manualità e nella sostanza il processo risultava poco sostenibile, poco ripetibile e richiedeva più di una risorsa a tempo pieno per la sua gestione e manutenzione. Infine il processo risultava essere poco attendibile. La scelta di Irion in questo contesto è stata per il cliente la risposta vincente alle proprie esigenze.

La Solution – Irion

L’ufficio rischi e compliance del nostro cliente hanno avuto bisogno di rivedere completamente il processo ed individuare una soluzione target con l’obiettivo di:

  • automatizzare l’intera filiera di risk data aggregation ed eliminare tutta la manualità
  • garantire un adeguato controllo preventivo dei dati prima della loro elaborazione
  • integrare la soluzione all’interno dell’architettura e dei processi target della banca
  • eseguire in automatico il processo di acquisizione ed elaborazione dei dati di input transazionali e le informazioni anagrafiche necessarie a corredo
  • calcolare in automatico tutti gli indicatori derivati
  • garantire la massima tracciabilità del processo e la sua ricostruibilità nel tempo
  • ingegnerizzare la produzione del reporting

Irion abilita una metodologia di sviluppo estremamente agile che riduce notevolmente la normale fase di analisi iniziale. Questo approccio garantisce una realizzazione in tempi ridotti.

Irion ha garantito la disponibilità di un team strutturato per supportare il cliente, fatto da un project manager, alcuni specialisti di prodotto ed un referente funzionale.

I Benefici

Benché le indicazioni del comitato di Basilea (normativa 239) si riferiscano primariamente alle banche di interesse sistemico, l’approccio adottato dalla banca è già oggi in linea con tali indicazioni.

Grazie al progetto la Banca dispone oggi di un sistema flessibile, performante e automatico che le ha permesso di rendere operativo il proprio modello di analisi e aggregazione dei dati di rischio. L’intero processo è inoltre ampiamente documentato, versionato e controllato (fonti, business logic, algoritmi,..).

La reportistica inoltra è più sicura e attendibile ed il costo delle attività di produzione del tableau dei rischi si è ridotto notevolmente permettendo di concentrare maggiori energie sull’attività di analisi dei dati e dei risultati piuttosto che su attività onerose di carattere operativo.

Il cliente ha adottato Irion proprio allo scopo di coprire varie esigenze sia in ambito data quality sia in ambito di risk data aggregation, tra cui appunto l’automazione del processo di generazione mensile del tableau de board per il comitato rischi.